Prodi e Gazprom: un’offerta che si può rifiutare

Ed infatti l’ha rifiutata. Ieri vi avevamo raccontato della visita in Italia di Aleksei Miller, il numero uno di Gazprom, che in pratica era venuto nel Belpaese a fare un pò di sano head hunting. Cercava Prodi – dopo Schroeder, ingaggiato tempo fa dal colosso energetico – ma il Professore ha preferito declinare l’invito. E


Ed infatti l’ha rifiutata. Ieri vi avevamo raccontato della visita in Italia di Aleksei Miller, il numero uno di Gazprom, che in pratica era venuto nel Belpaese a fare un pò di sano head hunting. Cercava Prodi – dopo Schroeder, ingaggiato tempo fa dal colosso energetico – ma il Professore ha preferito declinare l’invito.

E dire che non gli avevano esattamente proposto un contratto a progetto, ma di diventare Presidente di Gazprom, unita in una joint venture con Eni – e infatti ieri a Palazzo Chigi c’era anche Scaroni – per la costruzione del gasdotto tra Russia ed Europa attraverso il Mar Nero.

Prodi ha rifiutato l’incarico sostenendo di non essere pronto ad interrompere la fase di riflessione iniziata con l’allontamento dalla vita politica al termine della precedenza esperienza di governo. Voi che dite? Ha fatto bene a rifiutare l’offerta che non si poteva rifiutare?

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →