Canoa – la Didymosphenia Geminata minaccia i fiumi italiani

Una brutta notizia per i canoisti piemontesi, ma non solo. L’agenzia per l’ambiente regionale Arpa ha individuato la presenza di un’alga della famiglia delle diatomee (Didymosphenia geminata) nelle acque del Torrente Erro (dove è stata anche sconsigliata la balneazione), nei pressi di Acqui Terme (AL). Questo è il primo caso di ritrovameno di questa alga

Una brutta notizia per i canoisti piemontesi, ma non solo. L’agenzia per l’ambiente regionale Arpa ha individuato la presenza di un’alga della famiglia delle diatomee (Didymosphenia geminata) nelle acque del Torrente Erro (dove è stata anche sconsigliata la balneazione), nei pressi di Acqui Terme (AL). Questo è il primo caso di ritrovameno di questa alga in Italia, mentre sono molte le segnalazioni provenienti da varie parti del mondo e dal nord Europa.

La Didymosphenia geminata è considerata un grave pericolo per gli ecosistemi acquatici. Analogamente a quello che succede con il temibile mitilo Zebra, lo scafo delle canoe può essere un possibile veicolo di contaminazione per la diatomea.

Il mondo della canoa e del kayak, legato profondamente al rispetto dell’ambiente e dei fiumi, tiene a sottolineare come una approfondita pulizia dello scafo e delle attrezzature al termine delle discese, possano limitare la diffusione di questi agenti infestani.

Il sito del New Zealand Canoeing Association offre molti approfondimenti in proposito.