Santo Domingo, Luisa Bovolin uccisa in un residence: ricercati il fidanzato Rafael e un suo amico

La veronese Luisa Bovolin è stata trovata morta in un appartamento del residence Agua loft di Juan Dolio. Ad ucciderla, secondo gli inquirenti, sarebbe stato il suo compagno Rafael e un suo amico


Hanno le ore contate, sostiene l’ambasciatore italiano a Santo Domingo Arturo Olivieri, i due uomini visti per l’ultima volta con Luisa Bovolin, la 56enne si Verona trovata morta in un appartamento del residence Agua Loft di Juan Dolio, a pochi chilometri da Santo Domingo.

Pochi i dettagli che si conoscono si due: uno, Rafael, aveva da mesi una relazione con la vittima. L’altro, forse suo fratello, al momento non è stato identificato.

I due, ne parlavamo ieri, sono stati visti entrare insieme alla vittima nell’appartamento di sua proprietà all’interno del residence. Su richiesta di Luisa, però, i due sono stati registrati dal receptionist, contrariamente a questo previsto dalla legge locale.

Per questo motivo l’uomo è stato fermato dalle autorità: bisogna capire se sia stata davvero Luisa ad opporsi alla registrazione, se l’abbia fatto di sua spontanea volontà o dietro minaccia, o se l’uomo fosse in qualche modo in combutta coi due assassini.

E se l’automobile noleggiata dalla donna è stata già ritrovata, nessuna traccia della valigia con cui Rafael è stato visto uscire dal residence, una valiga che secondo gli inquirenti conterrebbe gli oggetti personali della vittima.

L’autopsia, che dovrà chiarire la dinamica del delitto e magari evidenziare Dna estranei a quello della vittima, sarà effettuata nel corso delle prossime ore.

Via | L’Arena

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →