Elezioni regionali 2010: il 28 marzo scatta l’ora legale, panico nel Pdl!

Alla fine del marzo 1991 il settimanale di resistenza umana meglio noto come Cuore lanciò in edicola una delle sue copertine più celebri e azzeccate: il titolo a tutta pagina gridava Scatta l’ora legale, panico tra i socialisti. Non era ancora esplosa la bomba di Mani Pulite, Craxi era uno statista e non un ricercato

Alla fine del marzo 1991 il settimanale di resistenza umana meglio noto come Cuore lanciò in edicola una delle sue copertine più celebri e azzeccate: il titolo a tutta pagina gridava Scatta l’ora legale, panico tra i socialisti. Non era ancora esplosa la bomba di Mani Pulite, Craxi era uno statista e non un ricercato e Antonio Di Pietro faceva il magistrato.

Insomma quasi tutto è cambiato rispetto a 19 anni fa: però il fatto che l’ora legale scatti nella prima mattina di domenica 28 marzo, quando si voterà per le elezioni regionali 2010, sommato alle vicissitudini giudiziarie che interessano diversi esponenti del Popolo della libertà (per carità, tutti innocenti fino al terzo grado, anche quelli che hanno confessato…) mi ha fatto tornare in mente questo capolavoro editoriale.

A parte ciò, speriamo che la coincidenza tra le elezioni regionali del 28 e 29 marzo e il ritorno dell’ora legale possa avere un valore propiziatorio ed essere di buon auspicio….

Ultime notizie su Elezioni regionali

Tutto su Elezioni regionali →