Messico: nel 2010 omicidi aumentati del 23 percento rispetto all’anno precedente

Sono stati diffusi i dati relativi agli omicidi avvenuti in Messico nel corso del 2010: 24.374 omicidi, un aumento nel 23 percento rispetto al 2009


Sono appena state rese note le statistiche relative agli omicidi avvenuti nel corso del 2010 in Messico, da anni ormai dilaniato dalla guerra che le varie bande di narcotrafficanti stanno combattendo per la supremazia del territorio.

E i dati non sono affatto confortanti. Secondo l’Istituto Nazionale di Statistica e Geografia (INEGI), nel 2010 gli omicidi sono aumentati del 23 percento rispetto al 2009.

Ben 24.374 omicidi (nel 2009 erano stati 19.803), di cui solo 15 mila sono stati attribuiti al crimine organizzato. Gli altri, conferma l’INEGI, sono frutto del crimine di strada, il cui aumento era già stato confermato dallo studioso Ricardo Ainslie.





In pratica 22 omicidi ogni 100 mila residenti. La zona più colpita è quella al confinte tra lo stato di Chihuahua e il confine statunitense, con 4.747 uccisioni.

Segue lo stato di Sinaloa, quartiere generale dell’omonimo cartello, con 2.505 omicidi.

Va detto che si tratta di dati provvisori. Il report definitivo sarà pubbicato entro il mese di settembre.

Via | INEGI

I Video di Blogo