Roma: colf filippina ruba 80 mila euro all’anziano per il quale lavorava da 7 anni

In manette colf filippina: ha rubato, nel corso degli ultimi 7 anni, più di 80 mila euro all’anziano per il quale lavorava


Sarà giudicata questa mattina per direttissima la colf filippina arrestata venerdì a Roma con l’accusa di aver sottratto oltre 80 mila euro in contanti all’anziano per il quale lavorava da anni.

Piccoli e costanti prelievi, da quando aveva scoperto che l’anziano era solito nascondere i suoi risparmi all’interno di un libro. Così, da 7 anni a questa parte approfittava delle sue frequenti visite (tre volte alla settimana) in casa dell’86enne per alleggerire i suoi risparmi.

A notare qualcosa di strano ci hanno pensato i figli dell’uomo, insospettiti dalle frequenti uscite di denaro dai conti in banca del padre. L’anziano non aveva mai notato nulla, si limitava soltando ad andare in banca a ritirare quando i contanti in casa erano finiti.

La verità è emersa in queste settimane: controllando gli estratti della banca, i figli hanno notato che tra il gennaio e il febbraio di quest’anno le spese dell’anziano erano tornate alla normalità: proprio in quei due mesi la 34enne era tornata nelle Filippine. Il ladro era ormai stato identificato, mancava solo la prova regina.

Ed ecco che i figli dell’anziano, insieme agli agenti del commissariato di Monteverde, hanno teso una trappola alla ladruncola: hanno fotocopiato alcune banconote ed hanno messo gli originali nel libro usato dall’86enne per tenere il denaro.

La donna, come di consueto, venerdì mattina si è recata nell’abitazione per le pulizie e, tra una spolverata e l’altra, si è intascata ben 865 euro.

L’arresto è scattato fuori dall’edificio: la 34enne, ormai scoperta, ha confessato ed ha consegnato agli agenti la refurtiva. Non solo, nella sua abitazione sono stati trovati circa 5 mila euro in contanti, nascosti sotto al materasso e in un cassetto del comò.

I Video di Blogo

Parma, poliziotto da un calcio in faccia a un manifestante a terra (VIDEO)