Dario Franceschini: “Berlusconi ha in mente il Quirinale”

Attacco frontale di Dario Franceschini a Silvio Berlusconi: dalle pagine di Repubblica, il capogruppo PD alla Camera, traghettatore della fase post Walter Veltroni, dice chiaro e tondo quello che molti italiani – molti milioni di italiani, anche non necessariamente suoi elettori – pensano da anni. Ovvero:“I sistemi che tendono all’autoritarismo sono più pericolosi nella loro

Attacco frontale di Dario Franceschini a Silvio Berlusconi: dalle pagine di Repubblica, il capogruppo PD alla Camera, traghettatore della fase post Walter Veltroni, dice chiaro e tondo quello che molti italiani – molti milioni di italiani, anche non necessariamente suoi elettori – pensano da anni. Ovvero:

“I sistemi che tendono all’autoritarismo sono più pericolosi nella loro fase finale. Il ventennio di Berlusconi e’ in declino, sta per chiudersi. E io temo percio’ che possano scattare proprio adesso i colpi di coda piu’ insidiosi (…) Io mi aspetto di tutto, perche’ quello che ha in mente Berlusconi lo sappiamo bene. Un chiodo fisso, il Quirinale. E una volta diventato capo dello Stato, trasformare il nostro sistema in una Repubblica presidenziale, priva di garanzie e contrappesi. Anche a Costituzione invariata”

Che io possa stramazzare al suolo ora! Sono d’accordo con Franceschini! Meglio che metta le catene in macchina, forse sta per nevicare. E voi? Occhio che Franceschini poi rincara la dose:

“palazzo Chigi lasciata ad un suo uomo di fiducia. In Parlamento deputati e senatori della maggioranza dal capo nominati, ancora grazie al porcellum, e a lui devotissimi. Scenario da incubo”