De Luca, candidato del centrosinistra in Campania, minaccia Travaglio. E scatta la denuncia

Marco Travaglio lo aveva criticato più volte per le varie inchieste giudiziarie che lo han colpito e Vincenzo De Luca se l’è legata al dito tanto ad arrivare a minacciarlo. E’ proprio quello che è successo ieri: il candidato del centrosinistra alle regionali in Campania (sostenuto da Pd, Idv, Sel, Verdi e Api) è così


Marco Travaglio lo aveva criticato più volte per le varie inchieste giudiziarie che lo han colpito e Vincenzo De Luca se l’è legata al dito tanto ad arrivare a minacciarlo. E’ proprio quello che è successo ieri: il candidato del centrosinistra alle regionali in Campania (sostenuto da Pd, Idv, Sel, Verdi e Api) è così intervenuto a proposito del giornalista

Spero di incontrare quello sfessato di Marco Travaglio di notte, al buio. Travaglio è scorretto, perchè parla in tv su cose che non conosce. Sono tutte stupidaggini – ha concluso riferendosi alle sue vicende giudiziarie – e da questo punto di vista useremo la spada in campagna elettorale

Insomma affermazioni di certo non leggere che hanno provocato la risposta di Travaglio che ha dato mandato ai propri legali di denunciare De Luca per minacce. A questo si aggiunge la solidarietà un po’ curiosa di Di Pietro al giornalista, visto che sostiene convintamente (e si è messo contro una buona parte del partito e una larga fetta dei suoi elettori per questa scelta) proprio De Luca.

Nelle scorse settimane Travaglio aveva più volte ricordato i problemi giudiziari di De Luca. Condannato in primo grado (reato poi prescritto) per il caso dell’area di stoccaggio di Ostaglio e attualmente con 2 rinvii a giudizio per reati pesanti che vanno dalla truffa all’associazione a delinquere passando per l’abuso d’ufficio e la concussione. Il giornalista non ha mai mancato di far notare anche l’originale tendenza di De Luca a considerare gli episodi che gli vengono contestati come decisioni prese a fin di bene.

Dopo questo episodio la posizione dell’Idv diventa sempre più scomoda e in aperto contrasto con i “valori” della base che vede in Travaglio il proprio paladino. Di Pietro si pentirà mai di questa scelta?

Ultime notizie su Elezioni regionali

Tutto su Elezioni regionali →