Omicidio Carmela Rea: perquisizione nell’abitazione di Frattamaggiore della famiglia Parolisi

Perquisizione in casa di Salvatore Parolisi, l’uomo indagato per l’omicidio della moglie Carmela Rea: gli inquirenti, dopo l’abitazione di Folignano, si stanno concentrando su quella di Frattamaggiore


E’ in corso in queste ore una perquisizione, da parte dei Carabinieri di Ascoli Piceno, dell’abitazione della famiglia di Salvatore Parolisi, unico indagato per l’omicidio della moglie Carmela Melania Rea.

E’ la prima volta, dal ritrovamento del corpo della vittima, che gli inquirenti decidono di perquisire l’abitazione di Frattamaggiore, nel Napoletano, dei Parolisi. La casa di Folignano, quella in cui il caporal maggiore viveva con Melania e la figlia Vittoria, è stata invece perquisita più volte.

Stiamo cercando elementi utili alle indagini, non centrini od oggetti personali riferibili alle polemiche recenti, o a quanto portato via da Parolisi dalla sua abitazione di Folignano.


Il colonnello Alessandro Patrizio, comandante provinciale dei carabinieri di Ascoli, si è limitato soltanto a confermare la trasferta:

Più passa il tempo e più diventa difficile trovare testimonianze che attestino che il 18 aprile scorso Melania Rea fosse a San Marco nell’orario che il marito, Salvatore Parolisi, indica. Abbiamo sentito tante persone e di Melania non c’è traccia quel pomeriggio al pianoro di San Marco, come non c’è traccia di Parolisi. Tutto quanto raccolto è ora all’attenzione della della Procura di Ascoli per le valutazioni finali

Salvatore Parolisi, presente in casa al momento dell’arrivo delle due pattuglie dei Carabinieri, è stato subito raggiunto dalla sorella Francesca. Alcune indiscrezioni rivelano che gli agenti avrebbero subito portato via dall’abitazione due buste di plastica, per poi rientrare e salire in mansarda.

Maggiori dettagli saranno resi noti nel corso delle prossime ore.

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →