Elezioni regionali 2010: anche la Francia al voto in marzo

Con qualche giorno di anticipo sul nostro calendario elettorale, anche i francesi saranno chiamati al voto per rinnovare i Consigli regionali: il 14 marzo per il primo turno e il 21 marzo per il secondo, anche la Francia andrà dunque al seggio.Tutte e 26 le amministrazioni regionali, 22 in Europa e 4 oltremare, voteranno per


Con qualche giorno di anticipo sul nostro calendario elettorale, anche i francesi saranno chiamati al voto per rinnovare i Consigli regionali: il 14 marzo per il primo turno e il 21 marzo per il secondo, anche la Francia andrà dunque al seggio.

Tutte e 26 le amministrazioni regionali, 22 in Europa e 4 oltremare, voteranno per rinnovare i presidenti e i Consigli. Per l’esattezza i seggi si apriranno in Alsace, Aquitaine, Auvergne, Bourgogne, Bretagne, Centre, Champagne-Ardenne, Corse, Franche-Comté, Ile-de-France, Languedoc-Roussillon, Limousin, Lorraine, Midi-Pyrénées, Nord-Pas-de-Calais, Basse-Normandie, Haute-Normandie, Pays de la Loire, Picardie, Poitou-Charentes, Provence-Alpes-Côte d’Azur, Rhône-Alpes. E poi Guadeloupe, Guyane, Martinique e La Réunion.

Stando alle previsioni di Le Monde le Regioni in bilico sarebbero Alsazia e Corsica, che potrebbero passare alla sinistra (intesa come Partito socialista, la cui campagna elettorale si intitola Le Regioni che amiamo). Per quanto riguarda Pays de la Loire, Basse-Normandie, Centre, Champagne-Ardenne, Franche-Comté e Lorraine la situazione dovrebbe essere opposta, con il candidato della destra (ossia dell’Ump di Nicolas Sarkozy) pronto alla riconquista. La Sinistra Sinistra (Partito comunista e altri riuniti nel Front de Gauche) correrà con lo slogan Le Regioni, poli di resistenza e progresso.

Ultime notizie su Elezioni regionali

Tutto su Elezioni regionali →