Il governo messicano sta vicendo contro i cartelli della droga: parola del professor Ricardo Ainslie

Mentre il numero delle vittime delle drug war messicane aumenta di giorno in giorno, il professor Ricardo Ainslie, docente alla University Of Texas e studioso della situazione che da anni sta lacerando il Messico, è giunto alla conclusione che il governo locale è a buon punto nella lotta contro i cartelli della droga. Ainslie, autore


Mentre il numero delle vittime delle drug war messicane aumenta di giorno in giorno, il professor Ricardo Ainslie, docente alla University Of Texas e studioso della situazione che da anni sta lacerando il Messico, è giunto alla conclusione che il governo locale è a buon punto nella lotta contro i cartelli della droga.

Ainslie, autore del libro “The Savior of Juarez: Mexico at the Time of the Great Drug War“, sostiene che il governo messicano, dal 2006 ad oggi, ha fatto dei grandi passi in avanti, arrivando a smembrare i vari cartelli operanti sul territorio.

Ben 24 dei 37 most wanted sono stati arrestati o uccisi e dei cinque grandi cartelli originari, due sono ormai del tutto privi di potere (quello di Juarez e quello di Tijuana). Il cartello del Golfo si è diviso in due fazioni che si danno battaglia e solo la settimana scorsa è finito in manette uno dei leader storici de La Familia.

I Beltrán Leyva, un tempo alleati col cartello di Sinaloa, dal 2008 sono in guerra col capo di quest’ultimo, Joaquín “El Chapo” Guzmán Loera, e si sono notevolmente indeboliti.

Come si è arrivati a questo? Secondo Ainslie uno dei fattori principali è il numero dei servizi di contrasto alle organizzazioni criminali attivi sul territorio messicano, che operano in maniera indipendente e nel corso degli ultimi anni hanno quantuplicato il numero degli agenti in servizio.

Al momento il Messico, afferma il professore, sta combattendo due diverse guerre: quella ai cartelli della droga e quella contro l’esplosione del crimine per le strade del Paese. Quella ai cartelli è ad un passo dall’essere vita, l’altra si sta trasformando nella sfida più grande che il Messico abbia mai affrontato.

Via | Chron

I Video di Blogo

Schiacciata mostruosa di Paola Egonu contro gli USA