Omicidio Mariano Bacio Terracino: ergastolo al killer Costanzo Apice

Ergastolo al killer Costanzo Apice, ritenuto l’esecutore materiale dell’omicidio di Mariano Bacio Terracino, ucciso l’11 maggio 2009 nel rione Sanità a Napoli


Fu Costanzo Apice, secondo i giudici della Quinta sezione della Corte d’assise di Napoli, a sparare ed uccidere Mariano Bacio Terracino, morto l’11 maggio 2009 di fronte ad un bar del rione Sanità.

Ieri pomeriggio la sentenza: il 30enne, pregiudicato, è stato condannato all’ergastolo. Il movente del delitto? Secondo i giudici si trattò di vendetta: Bacio Terracino, infatti, era l’unico componente ancora in vita del commando che si riteneva avesse compiuto l’omicidio di Gennaro Moccia, boss di Afragola, ucciso in un agguato nell’aprile 1976.

Bacia Terracino era stato condannato in primo grado, ma poi assolto in appello. Il video della sua morte, diffuso dalla Procura antimafia di Napoli, aveva fatto il giro del mondo: lì si vedeva un uomo, Apice per i giudici, uccidere a sangue freddo il 53enne.

Solo poche settimane fa, il 21 aprile scorso, è finito in manette il presunto mandante di quel delitto, il 47enne Antonio Moccia, capo dell’omonimo clan di Afragola

Via | Il Tempo

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →