Satira: non spariamo “castate”

Francesco Rutelli difende Berto-laser: “In questo Paese chi fa di solito viene guardato storto. Ed è il caso di Bertolaso, secondo me”. Sembra strano? No, se si considera che l’inchiesta fiorentina ha sfiorato anche il cognato di Cicciobello. Che ci vogliamo fare: pure lui…tiene famiglia. Poveri ma (Palom)belli Berto-laser ha perso la misura della propria

di ulisse

Francesco Rutelli difende Berto-laser: “In questo Paese chi fa di solito viene guardato storto. Ed è il caso di Bertolaso, secondo me”. Sembra strano? No, se si considera che l’inchiesta fiorentina ha sfiorato anche il cognato di Cicciobello. Che ci vogliamo fare: pure lui…tiene famiglia. Poveri ma (Palom)belli

Berto-laser ha perso la misura della propria posizione e funzione nel mondo. A Ballarò in sostanza ha detto: i giudici fiorentini potevano avvisarmi del fatto che avevo intorno persone colpevoli di gravi condotte; così avrei preso i giusti provvedimenti. Ma chi è Berto-laser? Il procuratore capo di Firenze? Il gip? Il gup? Conosce il significato dell’espressione ‘segreto istruttorio’? Vaffangup

Nel frattempo l’inchiesta inizia a fare vittime illustri anche tra i magistrati. Anzi, ci vanno di mezzo un padre (il giudice) e il suo amato figliolo. Non è tutto (T)oro quel che luccica

E Monica, la presunta escort che avrebbe ‘massaggiato’ Berto-laser al Salaria sport village, si difende: “Quando ho detto che gli ho fatto vedere le stelle, intendevo dire che avevo fatto un ottimo massaggio”. Intanto però San Guido le stelle le ha viste…e non era certo assieme a Dante Alighieri. Altro che Virgilio o Beatrice, per avventure del genere il suo nume tutelare può essere soltanto il Cav. Divina ComMediaset