Elezioni Regionali: l’Udc candida subito la Binetti come presidente per la regione Umbria

Non sono nemmeno passate 24 ore dal passaggio di Paola Binetti dal Pd all’Udc e Casini ha deciso di nominarla immediatamente come candidata presidente per le elezioni regionali in UmbriaVi do un annuncio. Gli amici dell’Umbria mi hanno incaricato di dirvi che propongono la Binetti come presidente della regione UmbriaA questo punto in Umbria sarà


Non sono nemmeno passate 24 ore dal passaggio di Paola Binetti dal Pd all’Udc e Casini ha deciso di nominarla immediatamente come candidata presidente per le elezioni regionali in Umbria

Vi do un annuncio. Gli amici dell’Umbria mi hanno incaricato di dirvi che propongono la Binetti come presidente della regione Umbria

A questo punto in Umbria sarà uno scontro tra donne: il Pd ha scelto tramite primarie Catiuscia Marini (dopo aver archiviato non senza polemiche la governatrice Lorenzetti), il Pdl propone il suo capogruppo in regione Fiammetta Modena. Non si sa ancora cosa faranno i comunisti che avevano dubbi sull’alleanza con il Pd nelle scorse settimane (anche perchè era possibile un accordo Udc-Pd a loro sgradito). Nella regione storicamente rossa, nonostante l’estrema confusione e i litigi pre primarie Pd, il centrosinistra non dovrebbe aver alcun problema a confermarsi come maggioranza in regione. Sarà comunque interessante scoprire quale è il seguito elettorale della Binetti e dei teodem (quasi tutti passati dal Pd all’Udc).

Alle regionali in generale bisognerà valutare quale sarà il riscontro elettorale del Pd dal punto di vista del sostegno dell’elettorato cattolico, considerato che in 2 anni i democratici hanno avuto quasi una ventina di defezioni di peso dall’ala centrista. Il Pd è quindi spostato a sinistra con la corrente margheritara praticamente scomparsa, mettendo praticamente fine al “sogno” della sintesi tra sinistra e centro nel partito.

Ultime notizie su Elezioni regionali

Tutto su Elezioni regionali →