Weekend elettorale in Spagna e Francia: i risultati

Questo weekend ha visto due importanti paesi europei confrontare le proprie leadership con il giudizio degli elettori: parliamo ovviamente degli spagnoli, chiamati a rinnovare il proprio parlamento, e dei francesi che, con le elezioni amministrative in molte importanti città, hanno dato un loro primo parere sull’operato di Sarkozy.Partiamo dalla Spagna, dove Zapatero, stando ai primi

di

Questo weekend ha visto due importanti paesi europei confrontare le proprie leadership con il giudizio degli elettori: parliamo ovviamente degli spagnoli, chiamati a rinnovare il proprio parlamento, e dei francesi che, con le elezioni amministrative in molte importanti città, hanno dato un loro primo parere sull’operato di Sarkozy.

Partiamo dalla Spagna, dove Zapatero, stando ai primi risultati, ottiene una vittoria convincente, e il partito socialista ottiene il 43,74% (169 seggi) e il partito di Rajoy il 40,13% (153 seggi). Va sottolineato che la distanza tra le due maggiori forze non è cosi elevato, e che anche in Spagna si va verso un netto bipolarismo, confermato dalle sconfitte pesanti dei partiti più estremisti, il Partito nazionale basco a destra e l’estrema sinistra di Izquierda Unida. Che questo possa farci riflettere anche sul futuro della politica italiana e il c.d. voto utile (il concentrare cioè il proprio voto in uno dei due partiti maggiori senza sprecarlo con i partiti piccoli)?

In Francia invece Sarkozy non ha avuto un buon risveglio, anche se si tratta solo di un primo test elettorale. Il suo partito infatti alle amministrative di questo fine settimana, su base nazionale, ottiene solo il 40% contro il 47,5 % dei socialisti e delle liste di sinistra. Va detto che in molte città si andrà al ballottaggio e avremo quindi i risultati definitivi dopo il 16 marzo, ma di sicuro la sconfitta è un primo avvertimento per il presidente francese. Che abbia influito la troppa esposizione mediatica della sua storia con Carla Bruni?

Intanto, per noi italiani amanti delle storie familiari in politica, c’è da evidenziare un successo elettorale per la famiglia Sarkozy a Neuilly: Jean, figlio del presidente, è stato eletto nel consiglio dipartimentale di Hauts-de-Seine, incarico ricoperto dal padre dal 2004 al 2007.

Foto | Flickr