Omicidio Sarah Scazzi: Cosima Serrano e Sabrina Misseri si sono avvalse della facoltà di non rispondere

Cosima Serrano e Sabrina Misseri si sono avvalse della facoltà di non rispondere


Come vi abbiamo anticipato stamattina, si è concluso poco fa nel carcere di Taranto l’interrogatorio di garanzia per per Cosima Serrano e la figlia Sabrina Misseri.

Le due, accusate dell’omicidio di Sarah Scazzi, di fronte al giudice per le indagini preliminari Martino Rosati si sono avvalse della facoltà di non rispondere. La prima è stata Cosima, seguita dalla figlia Sabrina.

I legali di Cosima Serrano, all’uscita del carcere, hanno manifestato l’intenzione di presentare ricorso al Tribunale del Riesame contro l’ordinanza di custodia cautelare emessa giovedì scorso.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →