Annamaria Franzoni arrestata nella notte:”Ho pregato fino alla fine”

Fine del processo mediatico degli ultimi anni. Ora Vespa dovrà buttare via il plastico del villino che ha ipnotizzato per anni gli italiani. Annamaria Franzoni è stata arrestata nella notte, mentre attendeva con i parenti la sentenza della Cassazione, a Ripoli Santa CristinaCi sono 4 auto dei carabinieri davanti al piccolo cancello, più una Marea

Fine del processo mediatico degli ultimi anni. Ora Vespa dovrà buttare via il plastico del villino che ha ipnotizzato per anni gli italiani. Annamaria Franzoni è stata arrestata nella notte, mentre attendeva con i parenti la sentenza della Cassazione, a Ripoli Santa Cristina

Ci sono 4 auto dei carabinieri davanti al piccolo cancello, più una Marea e la Punto, 10 militari schierati, il comandante del gruppo di Bologna e il capitano della compagnia di Vergato, Marco Vetrulli. C’è un cordone che tiene a bada i giornalisti. Tre militari aggirano l’edificio ed entrano dal retro, presidiando qualsiasi via di fuga, come prevede il protocollo. La portano via di là attirando le telecamere sul davanti, con le sorelle che si piegano per salutarla: “Ciao Anna”. E la gente che saluta i giornalisti come Beppe Grillo:”Vaffanculo”

Attualmente Annamaria Franzoni si trova nel carcere di Bologna. Secondo la sua legale però, nonostante il processo si sia concluso, ci sono ancora speranze:

L’avvocato Paola Savio però non si arrende: “Se emergeranno nuovi elementi, magari con l’ausilio di tecniche scientifiche diverse, si può sempre ricorrere alla revisione del processo”, ha detto durante la trasmissione Matrix a Canale 5. “Il procedimento ha esaurito suoi gradi, ma il nostro ordinamento prevede anche l’istituto della revisione. E’ un’eventualità anche se parlarne adesso è un po’ presto”

Non potevano mancare a chiosa finale, le parole di Bruno Vespa. Potete leggere una sua intervista qui , sul Corriere:

Bruno Vespa, ora il caso è chiuso
«Risultato abbastanza scontato. Mi dispiace davvero. Ho pensato molto alla signora Annamaria, in queste ultime ore. Perché è una mamma (si sente che è commosso, ndr). Mi fa tristezza pensare a questa sua prima notte in prigione. Ha due figli piccoli. Ma certo, anche uno che non c’è più».
Pensa sia innocente?
«Onestamente credo che sia stata lei