Bisceglie, suicidio Nicola Lops. Investigatori: legame con omicidio Nunzio De Girolamo

Per gli investigatori l’uomo si sarebbe suicidato dopo aver intuito di essere sospettato per l’omicidio De Girolamo

di remar

Per gli investigatori il suicidio di Nicola Lops, 58 anni, sarebbe legato all’omicidio dell’imprenditore edile Nunzio De Girolamo, ucciso e gettato in un pozzo alla periferia di Bisceglie (Barletta-Andria-Trani) venerdì scorso. I nomi di Lops e di altre due persone oggi sono stati iscritti nel registro degli indagati per il delitto dell’imprenditore tranese. I carabinieri hanno trovato Lops cadavere ieri sera nelle campagne tra Bisceglie e Trani, in località Ponte Lama. Si sarebbe impiccato.

L’uomo era il titolare di una impresa individuale per la realizzazione di intonaci e rivestimenti e aveva lavorato a cottimo con De Girolamo. I militari dell’Arma nei giorni scorsi si erano concentrati sulla pista legata all’ambiente di lavoro dell’imprenditore ucciso con due colpi di pistola; avevano ascoltato Lops e altre persone. Il movente dell’omicidio – è l’ipotesi investigativa – potrebbe essere legato proprio a debiti scaturiti dai rapporti lavorativi intercorsi tra De Girolamo e Lops.

Via | La Gazzetta del Mezzogiorno

I Video di Blogo