UK: maschera e parrucca per poter spiare le donne nei bagni pubblici. Condannato 22enne

Condannato il 22enne inglese Joel Hardman, che indossava una maschera di gomma per spiare le donne nei bagni pubblici e “sentirle fare pipì”


Indossava una maschera di gomma e una parrucca per potersi intrufolare nei bagni delle donne e scattare foto dei loro piedi. Il protagonista di questa curiosa vicenda è un 22enne inglese, Joel Hardman, che oggi è riuscito ad evitare il carcere.

Il giovane, originario di Birmingham, indossando la maschera e la parrucca che vedete in foto, in diverse occasioni è riuscito ad introfularsi nei bagni delle donne di centri commerciali ed università.

Lo faceva, per sua stessa ammissione, per poter scattare foto, prevalentemente dei piedi delle malcapitate, e per ascoltare “il rumore delle donne che urinano“.

Una perversione che gli è quasi costata il carcere. Hardman, che di fronte al giudice si è dimostrato pentito ed imbarazzato per quanto commesso, è stato condannato a tre anni di “community order“: per tre anni dovrà svolgere lavori utili alla comunità, ovviamente non pagati, e stare lontano dai bagni pubblici.

Ma non è tutto: il giovane è stato inserito nel registro dei molestatori sessuali e vi resterà per i prossimi cinque anni.

Via | Birmingham Mail