Savona: 4 arresti per l’accusa di corruzione. Coinvolto candidato Pd comunali Roberto Drocchi

Corruzione e riciclaggio le accuse: in manette a Savona professionisti e imprenditori

di remar

La Guardia di Finanza ha arrestato stamattina 4 persone, 10 in tutto gli indagati, a Savona e provincia.

I reati ipotizzati a vario titolo sono: corruzione, riciclaggio di denaro, evasione fiscale e irregolarità negli appalti. Le misure restrittive sono state emesse dal gip di Savona, Fiorenza Giorgi.

Tra gli arrestati Roberto Drocchi, ingegnere capo del Comune di Vado Ligure e candidato al Consiglio comunale di Savona per il Pd; Pietro Fotia, noto imprenditore savonese, Andrea Balaclava e Mario Taricco, a capo di due piccole imprese edili.

Scrive Il Secolo XIX:

Secondo l’ipotesi di accusa, Drocchi, funzionario dell’ufficio Tecnico del Comune di Vado, avrebbe ricevuto “mazzette” da Balaclava e da Fotia per assegnare loro la realizzazione di alcune opere pubbliche: addirittura, per evitare le gare di appalto, i lavori sarebbero stati spacciati per “urgenti”.

Via | Il Secolo XIX