Satira: non spariamo “castate”

Chissà che emozione per il mini-ministro Brunetta sentirsi chiedere dal SuperCav di correre per la poltrona di sindaco di Venezia. Un puffo al cuoreTruccatrici e sarte Mediaset in piazza per protestare contro l’intenzione del gruppo del premier di cedere i loro contratti di lavoro alla sconosciuta Pragma Srl. Tra l’altro il titolare di quest’ultima è

di ulisse

Chissà che emozione per il mini-ministro Brunetta sentirsi chiedere dal SuperCav di correre per la poltrona di sindaco di Venezia. Un puffo al cuore

Truccatrici e sarte Mediaset in piazza per protestare contro l’intenzione del gruppo del premier di cedere i loro contratti di lavoro alla sconosciuta Pragma Srl. Tra l’altro il titolare di quest’ultima è un comunista (di quelli veri) ex cossuttiano. La lotta in seno all’azienda del Cav si prospetta molto dura. Phard west

Fini e Berlusconi a pranzo per parlare civilmente di giustizia e rebus Regionali. Altro che branzino, ecco il vero menu dei due leader: Fini ha mangiato penne all’…arrabbiata e ‘trota’ bossiana in salsa di (Dio ce ne) scampi; il Cav ha assaggiato invece trofie al (ti) pesto e filetto di vitella ai ferri (corti). Poi il capo del governo si è fatto portare un tiramisù (il morale) preparato Alfano con le sue dolci manine. Mentre il presidente della Camera degustava un (boccone) amaro per digerire (l’interlocutore). Pdl, scontro…intestino

Al termine del pranzo, inoltre, Fini ha chiesto al maggiordomo Letta una scodella d’acqua per bagnarsi aristocraticamente la punta delle dita. Mani pulite