Mostro di Firenze: assolto Francesco Calamandrei, presunto mandante degli ultimi quattro delitti

Un altro tassello, un altro ancora, dopo decenni di indagini e nessuna conclusione certa: il farmacista di San Casciano, Francesco Calamandrei, era stato accusato di essere il mandante degli ultimi quattro delitti del Mostro di Firenze, tutti eseguiti tra il 1982 e il 1985. Accusato di associazione a delinquere e concorso in omicidio, ma anche

Un altro tassello, un altro ancora, dopo decenni di indagini e nessuna conclusione certa: il farmacista di San Casciano, Francesco Calamandrei, era stato accusato di essere il mandante degli ultimi quattro delitti del Mostro di Firenze, tutti eseguiti tra il 1982 e il 1985. Accusato di associazione a delinquere e concorso in omicidio, ma anche oltre: sarebbe stato lui il destinatario delle parti di corpo che il Mostro asportava alle vittime dopo averle straziate. Assolto in formula piena, il fatto non sussiste.

“Una sentenza di assoluzione non mi restituisce nulla -ha poi detto Calamandrei- La mia prima perquisizione risale al 1988. Ho passato tanti momenti dolorosi. Nel dolore c’è un limite oltre il quale non si può andare, io questo limite l’ho superato”

Ma perchè era stato accusato Calamandrei? In un primo momento erano state le parole della moglie…

L’ex moglie di Calamandrei, Mariella Ciulli, oggi interdetta sulla base di perizie psichiatriche, nel 1988 raccontò ai carabinieri che l’ex marito conservava in casa una pistola e qualcosa che aveva a che fare con i duplici omicidi e nel 1991 scrisse un memoriale nel quale affermava che il marito era «un soggetto malato rovinato dalla frequentazione di un certo gruppo di persone». Inoltre la donna dichiarò che la notte dell’ultimo duplice omicidio (8 settembre 1985, a Scopeti) Calamandrei presentava ferite al volto e agli arti

Poi i pm durante le indagini erano arrivati ad ipotizzare un secondo livello nei delitti del Mostro, oltre a quello di bassa manovalanza nel quale avrebbero agito i vari Pacciani e Vanni. Secondo l’accusa

Calamandrei avrebbe pagato per avere parti di corpi femminili asportate durante alcuni dei duplici omicidi e sarebbe stato il legame fra i compagni di merende e i festini.

Per una efficace sintesi della vicenda, gli articoli di Gennaro de Stefano – giornalista recentemente scomparso dopo una lunga malattia – sono un documento eccezionale.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →