Sondaggio Ipr Marketing: sale la fiducia verso Berlusconi. Crollo del Pd

Il classico sondaggio Ipr Marketing di gennaio 2010, commissionato e pubblicato da Repubblica, porta alcuni risultati imprevedibili. Nonostante sia ormai svanito l’effetto statuetta continua a crescere la fiducia in Silvio Berlusconi come primo ministro, con un incremento del 3% che lo porta a un totale del 48%. Va comunque ricordato che il dato era calato

di luca17



Il classico sondaggio Ipr Marketing di gennaio 2010, commissionato e pubblicato da Repubblica, porta alcuni risultati imprevedibili. Nonostante sia ormai svanito l’effetto statuetta continua a crescere la fiducia in Silvio Berlusconi come primo ministro, con un incremento del 3% che lo porta a un totale del 48%.

Va comunque ricordato che il dato era calato di parecchio prima dell’aggressione e che comunque rimane inferiore, sia pur di poco, al dato contro il Premier (50%). Solo il 2% dichiara di non avere opinione a riguardo.

Stabile invece la fiducia complessiva nel governo, che conferma il 40% di dicembre (contro il 56% che dichiara poca/nessuna fiducia).

Molto interessante infine il dato sui singoli partiti, che spiega probabilmente come mai un paese che si dichiara a grande maggioranza sfiduciato dal Governo, continui comunque a votarlo. Se infatti il Pdl lamenta un calo di 2 punti percentuali (46% complessivo), il Pd perde addirittura 4 punti, attestandosi al 37%, un solo punto sopra l’Idv (+1%). Stabili Lega Nord (31%) e Udc (40%).

Ricordiamo che non stiamo parlando di intenzioni di voto, ma di fiducia nei partiti; un dato che ha comunque più rilevanza per quanto riguarda la prima parte del sondaggio, ma che cionondimeno è indicativo dei trend politici nazionali.

I Video di Blogo