Codogno: medico arrestato con l’accusa di violenza sessuale

Gravi le accuse da cui dovrà difendendersi un medico 55enne del reparto psichiatrico dell’ospedale di Codogno (Lodi), arrestato dai carabinieri per violenza sessuale pluriaggravata ai danni di 2 pazienti. I fatti in questione risalirebbero a giugno 2010 quando una ragazza italiana di 20 anni era stata ricoverata per una grave crisi depressiva. Il medico avrebbe

di remar


Gravi le accuse da cui dovrà difendendersi un medico 55enne del reparto psichiatrico dell’ospedale di Codogno (Lodi), arrestato dai carabinieri per violenza sessuale pluriaggravata ai danni di 2 pazienti.

I fatti in questione risalirebbero a giugno 2010 quando una ragazza italiana di 20 anni era stata ricoverata per una grave crisi depressiva. Il medico avrebbe iniziato con le carezze per arrivare poi alla violenza sessuale, utilizzando anche dei sedativi. Da Lodi Notizie:

Nel reparto la ragazza conosceva un’altra giovane paziente, di poco più grande, con cui si confidava scoprendo che analogo trattamento era stato riservato anche a lei in più circostanze, persino all’interno dell’ospedale durante i turni notturni. 

E ancora…

Per vincere le loro resistente, oltre a farsi forte del suo ruolo, utilizzava ansiolitici e sedativi che portava al seguito durante gli incontri continuati anche dopo le dimissioni dal reparto.

La più giovane però nel mese di dicembre ha avuto il coraggio di rivolgersi alla Compagnia Carabinieri di Codogno i cui militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno avviato le indagini riuscendo anche a convincere la seconda vittima a sporgere querela per quanto accaduto.

L’arresto del medico, che si trova ai domiciliari, è stato disposto dal gip del tribunale di Lodi.

Via| Il Cittadino
Foto | Flickr