Omicidio Carmela Rea: si attende la relazione completa del Ris, forse vicini a una svolta

Non è esclusa, nel corso delle prossime ore, una svolta nel caso dell’omicidio di Carmela Melania Rea.Sulla siringa conficcata nel cadavere della donna, ne abbiamo parlato anche ieri, i carabinieri del Ris di Roma avrebbero trovato due profili genetici, di un uomo e di una donna, non appartenenti né a Carmela né al marito Salvatore


Non è esclusa, nel corso delle prossime ore, una svolta nel caso dell’omicidio di Carmela Melania Rea.

Sulla siringa conficcata nel cadavere della donna, ne abbiamo parlato anche ieri, i carabinieri del Ris di Roma avrebbero trovato due profili genetici, di un uomo e di una donna, non appartenenti né a Carmela né al marito Salvatore Parolisi.

Si tratta sicuramente un ottimo traguardo che, a questo punto, potrà permettere agli inquirenti confrontare il Dna delle persone sentite finora e escludere il loro coinvolgimento.

Sarà comunque la relazione completare dei Ris, che hanno analizzato più di cento reperti raccolti nei diversi luoghi in cui si è svolta la vicenda, ad indirizzare gli inquirenti nella giusta direzione.

Il documento dovrebbe essere consegnato ai pm di Ascoli nel corso delle prossime ore.

Nel frattempo è emerso che un altro oggetto di Carmela manca all’appello. Oltre alla borsa di pelle gialla, anche un trolley sarebbe scomparso nel nulla. Lo conferma Il Resto Del Carlino:

Dov’è finito il trolley che l’amico Raffaele aveva visto, lunedì 18, nel portabagagli dell’auto di Salvatore Parolisi? Se lo stanno chiedendo i carabinieri che, ieri, hanno continuato a cercare tra i boschi intorno San Marco elementi utili a sciogliere il mistero che avvolge la morte di Carmela Rea. Inquirenti che si chiedono anche perché quella valigia fosse già nella macchina della coppia che sarebbe dovuta partire da Folignano alla volta di Somma Vesuviana, per le vacanze pasquali, soltanto due giorni dopo. E, non da ultimo, cosa contenesse. I carabinieri non escludono infatti che Carmela meditasse di tornarsene dai suoi genitori, con la bambina. Il rapporto con Salvatore era in crisi, avevano litigato furiosamente anche il giorno stesso della scomparsa della ragazza. E non sembra strano, se si ricorda che Carmela aveva passato tutto il periodo della gravidanza a casa a Somma. Stesso periodo in cui Salvatore ammette agli inquirenti di aver avuto una relazione extraconiugale, troncata alla nascita della bimba.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →