Omicidio Carmela Rea: forse uccisa perchè voleva denunciare uno scandalo

Due scontrini rinvenuti vicino al cadavere di Carmela Melania Rea: è su questo che si stanno concentrando, in queste ore, le attenzioni degli investigatori. Due scontrini fiscali emessi da un negozio di generi alimentare.Uno riporta la data del 18 aprile, giorno della scomparsa di Carmela, l’altro il giorno successivo, 19 aprile. Potrebbero essere caduti dalla


Due scontrini rinvenuti vicino al cadavere di Carmela Melania Rea: è su questo che si stanno concentrando, in queste ore, le attenzioni degli investigatori. Due scontrini fiscali emessi da un negozio di generi alimentare.

Uno riporta la data del 18 aprile, giorno della scomparsa di Carmela, l’altro il giorno successivo, 19 aprile. Potrebbero essere caduti dalla tasca di qualcuno (l’assassino?) o, ipotesi forse più probabile, potrebbe esser stato messo lì per sviare le indagini, un po’ come fatto con la siringa e il laccio emostatico.

Nel frattempo spunta un nuovo movente, a cui gli investigatori sono arrivati dopo numerosi interrogatori di amici, parenti e conoscenti della vittima: Carmela potrebbe esser stata uccisa perchè voleva denunciare uno scandalo.

Le notizie al riguardo sono ancora frammentarie: la donna, grazie ad una sua amica, sarebbe venuta a conoscenza di qualcosa che, se raccontato, avrebbe potuto sollevare un enorme scandalo nella piccola comunità di Folignano. Ne parla Repubblica:

Lunedì 18 aprile, saputo delle sue intenzioni di svelare (almeno ai familiari) il segreto tanto gelosamente custodito, sarebbe stata avvicinata nel parco di Colle San Marco da qualcuno che conosceva bene e di cui si fidava. Un qualcuno a cui era stato affidato il compito di convincerla a tenere la bocca chiusa e a non rovinare alcune famiglie. La sua uccisione quindi non sarebbe stata programmata ma originata dalla sua intransigenza.

Si tratta di ipotesi che, al momento, non trovano conferme. A fare un po’ più di chiarezza su questo delitto saranno i risultati degli esami effettuati sui reperti trovati sul luogo del delitto, tra i quali il già citato laccio emostatico e il telefono cellulare di Carmela.

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →