Rugby, Sei Nazioni 2013 | Italia sconfitta dalla Scozia per 34-10

La Scozia ha battuto l’Italia per 34-10 nella partita di rugby Scozia-Italia del Sei Nazioni 2013 del 9 febbraio.

L’Italia ha perso la seconda partita del Sei Nazioni al Murrayfield di Edimburgo. Gli azzurri sono stati sconfitti dalla Scozia per 34-10.

Primo tempo iniziato un po’ in sordina, poi al 15′ i primi punti dei padroni di casa con un calcio di punizione di Greig Laidlaw, poi eletto man of the match. Al 25′ altra punizione del mediano scozzese, seguita al 29′ da una meta di Tim Visser e dalla successiva trasformazione sempre di Laidlaw.
La prima frazione di gioco si è conclusa sul 13-3 con i primi punti dell’Italia con una punizione di Luciano Orquera proprio allo scadere.

Secondo tempo ancora nel nome della Scozia che ha cominciato ancora più carica andando subito in meta al 43′ con Matt Scott. Laidlaw non ha fallito la trasformazione né ora né tre minuti dopo, in seguito a un’altra meta, questa volta realizzata da Stuart Hogg e i padroni di casa sono volati sul 27-3.
Al 69′ altra meta scozzese di Sean Lamont e ancora la trasformazione di Laidlaw. Poi c’è stato finalmente spazio per un po’ d’Italia con la meta di Alessandro Zanni e la trasformazione di Kris Burton. Il risultato si è fermato sul 34-10.
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013

81′ – Partita finita, la Scozia ha battuto l’Italia per 34-10

80′ – Cartellino giallo per Geoff Cross.

77′ – Il possesso palla è sempre a favore degli azzurri, ma in questo match è un elemento che non fa affatto la differenza. Intanto è Greig Laidlaw l’uomo della partita.

74′ – Trasformazione di Kris Burton, 34-10.

73′ – Meta di Alessandro Zanni 34-8.

71′ – Una rimessa laterale per gli azzurri, ma il morale è a terra.

69′ – Meta di Sean Lamont, la Scozia vola sul 32-3 e poi sul 34-3 grazie alla trasformazione successiva del solito Laidlaw.

67′ – Rimessa laterale per gli azzurri. Intanto Simone Favaro esce, entra Paul Derbyshire.

65′ – Matt Scott è lanciato in meta da un compagno, ma l’Italia si salva.

63′ – Entra Lorenzo Cittadini per Martin Castrogiovanni.

62′ – Rimessa laterale per la Scozia, l’Italia ruba subito la palla a Hamilton.

59′ – Entrano Antonio Pavanello, Davide Giazzon, Alberto De Marchi al posto di Quintin Geldenhuys, Leonardo Ghiraldini e Andrea Lo Cicero.

58′ – Tentativi disperati degli azzurri di guadagnare terreno, puntualmente bloccati dai placcaggi della Scozia.

55′ – In avanti di Parisse e nuova mischia, ma ‘stavolta per gli scozzesi che poi guadagnano anche un calcio di punizione che consente loro di ritornare nella metà campo azzurra. I ragazzi di Brunel ora sono molto frustrati e commettono errori ingenui.

53′ – L’Italia subisce tre falli in un’azione, ma per gli scozzesi solo un richiamo dall’arbitro. Gli azzurri sfidano gli scozzesi con una mischia ordinata.

51′– Mischia in attacco per gli azzurri che poi guadagnano una rimessa laterale.

48′ – E Laidlaw ancora una volta trasforma correttamente. 27-3 per i padroni di casa.

46′ – Meta per la Scozia, 25-3 segnato dall’estremo Stuart Hogg 

46′ – Escono Luciano Orquera e Tobie Botes ed entrano Kristopher Burton ed Edoardo Gori.

45′ – Rimessa laterale per l’Italia, ma la Scozia riprende subito il pallone.

44′ – Laidlaw non sbaglia la trasformazione. 20-3 per la Scozia.

43′- Meta di Matt Scott. Scozia in vantaggio per 18-3.

42′ – Rimessa laterale per la Scozia.

40′ – Partita ricominciata, calcio d’inizio del secondo tempo di Orquera.

Tra pochi minuti inizia il secondo tempo, sempre in diretta qui su Outdoorblog.it

Primo tempo Scozia-Italia 13-3

Il primo tempo si chiude sul 13-3 per la Scozia, risultato maturato in virtù di due punizioni messe a segno dallo scozzese Greig Laidlaw, una meta di Tim Visser, poi il calcio di trasformazione ancora di Laidlaw e infine la punizione ben calciata dal nostro Luciano Orquera.

39′ – Orquera segna la punizione! 13-3 e finisce il primo tempo.

38′ – Calcio di punizione per l’Italia.

37′ – Rimessa laterale per l’Italia in attacco.

35′ – Gli azzurri cercano disperatamente di recuperare terreno.

34′ – Altro calcio libero per la Scozia, la palla va molto in alto.

30′ – Va dentro anche la trasformazione di Laidlaw. 13-0

29′Meta in assolo di Tim Visser, la Scozia va sull’11-0.

27‘ – Erroraccio di Venditti, un vero e proprio “liscio”: voleva calciare e invece ha sbagliato e gli avversari gli hanno preso la palla.

25′ – 6-0 per la Scozia. Laidlaw mette a segno un’altra punizione.

24′ – Calcio di punizione per la Scozia che usufruisce del vantaggio per un fallo avvenuto subito dopo la touche.

23′ – Rimessa laterale per gli scozzesi, per la prima volta nella partita nei nostri 22 metri.

22′ – Gli scozzesi provano a recuperare terreno, ma il loro calcio viene prontamente recuperato da capitan Parisse in ricezione.

19′ – L’arbitro si è beccato una pallonata, ma anche qui non c’è volontarietà da parte degli scozzesi…
Intanto possesso palla 57% Italia, 43% Scozia.

17′ – Qualche problema per Tobie Botes, ma non c’era volontarietà sul fallo degli scozzesi.

15′ – Punizione messa a segno da Greig Laidlaw. 3-0 per i padroni di casa.

13′ – Scozia pericolosamente vicina alla linea di meta, ma McLean difende egregiamente. Gli scozzesi possono però usufruire di una punizione per un fallo di Ghiraldini perché il vantaggio non era ancora finito.

12′ – Errore piuttosto grave di Orquera che perde il pallone su un rimbalzo e la rimessa è di nuovo degli scozzesi.

11′ – Rimessa laterale per la Scozia, l’Italia ruba subito il pallone. Gli azzurri recuperano metri importanti nella metà campo scozzese.

9′ – Mischia ben giocata dall’Italia.

7′ – Orquera calcia la punizione ma prende il palo!

6′ –  Rimessa laterale per gli azzurri nella metà campo avversaria, la Scozia commette fallo e l’Italia ha un calcio di punizione.

3′ – La prima mischia è per la Scozia. I nostri centri schierati doppi, Benvenuti interno, Canale esterno. Parisse ruba subito la palla e la passa a Favaro, poi i padroni di casa ci portano via la palla con un placcaggio, ma il nostro capitano è pronto a recuperarla.

1′ – Un po’ di fortuna aiuta gli azzurri su un’azione di Tim Visser.

15:33 – Inizia la partita!

15:29 – l tempo di cantare gli inni nazionali e poi l’arbitro Jaco Peyper, 32enne al suo esordio nel Sei Nazioni, decreterà l’inizio dell’incontro tra Scozia e Italia.

15:25 – Il capitano Sergio Parisse presenta tutta la sua squadra alla Principessa Anna con in sottofondo il suono delle cornamuse. La Principessa è entrata in campo accompagna da Aldredo Gavazzi, presidente della Federugby.

15:22 – Ci siamo quasi, le squadre stanno entrando in campo, il primo a mettere piede al Murrayfield è Andrea Lo Cicero, che festeggia i suoi 100 caps.


14.50 – Manca poco più di mezz’ora all’inizio di Scozia-Italia. I padroni di casa non vincono al Murrayfield dall’agosto del 2011, quando gli avversari erano proprio gli azzurri.

Parisse e compagni finora non hanno mai vinto due partite consecutive e quindi oggi a Edimburgo vogliono scrivere un’altra importante pagina della storia del rugby italiano.

La presentazione della partita

Dopo la trionfale prestazione contro i vicecampioni del mondo della Francia allo Stadio Olimpico di Roma, l’Italrugby è pronta a tornare in campo, questa volta in trasferta a Edimburgo, per affrontare un’agguerrita Scozia e noi seguiremo il match in diretta qui su Outdoorblog.it.

Gli uomini di Scott Johnson si sentono obbligati a vincere perché la partita di oggi per loro potrebbe essere l’unica chance di evitare il cucchiaio di legno. Kelly Brown e compagni sono reduci dalla sconfitta per 38-18 rimediata la settimana scorsa in Inghilterra e oggi, con il pubblico a favore, sono pronti a tutto pur di non subìre un’altra batosta.

L’Italia, nonostante la grande festa per la vittoria sulla Francia, è tornata subito concentrata e non si sente favorita, anzi… secondo il capitano Sergio Parisse oggi “sarà terribile” perché gli avversari “giocheranno con tutto lo stadio accanto”.

L’Albo d’oro e la Storia del Sei Nazioni di Rugby

Per questa sfida il ct dell’Italia ha confermato la formazione che ha schierato contro i galletti, ma è stato costretto a rimpiazzare Alberto Sgarbi con Gonzalo Canale per un infortunio.
L’azzurro più acclamato sarà Andrea Lo Cicero che oggi raggiunge i 100 caps. Il Barone entrerà nello stadio da solo con addosso una maglia celebrativa di questo traguardo.
Meglio di lui ha fatto solo Alessandro Troncon, con 101 presenze in nazionale, ma il pilone catanese potrà battere questo record molto presto se continuerà a giocare come sta facendo, nonostante i suoi 39 anni e 9 mesi.

La Scozia è la squadra che Lo Cicero ha affrontato più volte: ben 13 incontri, in nove casi da titolare, con quattro vittorie e nove sconfitte.
Nei 13 precedenti nel Sei Nazioni l’Italia ha vinto sei volte, una sola al Murrayfield (il 24 febbraio 2007, 17-37), le altre in Italia nel 2000 (24-20), nel 2004 (20-14), nel 2008 (23-20), nel 2010 (16-12) e nel 2012 (13-6).

La sfida tra Scozia e Italia va in scena anche in campo femminile con le azzurre di Andrea Di Giandomenico impegnate domani sul campo della Dundee High School.
Mentre ieri sera si sono affrontate le nazionali Under 20 e gli scozzesini si sono imposti per 30-17 a Galashielsi.

E non dimentichiamo che domani pomeriggio si gioca anche la sfida tra Zebre e Glasgow Warriors, a Parma, per la Lega Celtica.
Insomma, Scozia e Italia in due giorni si scontrano su tutti i fronti.


Per quanto riguarda il Sei Nazioni, gli altri match di questa seconda giornata sono Francia-Galles, oggi alle 18, e Irlanda-Inghilterra, domani alle 16.

Ecco le formazioni che scendono in campo oggi sul prato di Murrayfield arbitrate dal sudafricano Jaco Peyper.

 

Il XV dell’Italia e la panchina

Titolari:
15 Andrea Masi
14 Giovambattista Venditti
13 Tommaso Benvenuti
12 Gonzalo Canale
11 Luke McLean
10 Luciano Orquera
9 Tobias Botes
8 Sergio Parisse (C)
7 Simone Favaro
6 Alessandro Zanni
5 Francesco Minto
4 Quintin Geldenhuys
3 Martin Castrogiovanni
2 Leonardo Ghiraldini
1 Andrea Lo Cicero

A disposizione: 16 Davide Giazzon, 17 Alberto De Marchi, 18 Lorenzo Cittadini, 19 Antonio Pavanello, 20 Paul Derbyshire, 21 Edoardo Gori, 22 Kristopher Burton, 23 Gonzalo Garcia

Allenatore: Jacques Brunel

 

Il XV della Scozia e la panchina

Titolari:
15 Stuart Hogg
14 Sean Maitland
13 Sean Lamont
12 Matt Scott
11 Tim Visser
10 Ruaridh Jackson
9 Greig Laidlaw
8 Johnnie Beattie
7 Kelly Brown (C)
6 Rob Harley
5 Jim Hamilton
4 Richie Gray
3 Euan Murray
2 Ross Ford
1 Ryan Grant

A disposizione: 16 Dougie Hall, 17 Moray Low, 18 Geoff Cross, 19 Alastair Kellock, 20 Dave Denton, 21 Henry Pyrgos, 22 Duncan Weir, 23 Max Evans

Allenatore: Scott Johnson

Foto © Getty Images

Scozia-Italia Sei Nazioni 2013

Scozia-Italia Sei Nazioni 2013

Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013
Scozia-Italia Sei Nazioni 2013

Ultime notizie su Sei Nazioni

Tutto su Sei Nazioni →