Sacra Corona Unita: in manette il boss Francesco Campana, latitante dal 2009

A pochi mesi dall’operazione Last Minute dello scorso 28 dicembre, un altro colpo alla Sacra Corona Unita è stato inferto nelle ultime ore, con l’arresto di Francesco Campana, attuale capo dell’organizzazione. Il 38enne, diventato la “primula rossa” della mafia brindisina dopo Giuseppe Rogoli e Salvatore Buccarella, è stato arrestato questa mattina ad Oria, comune di

A pochi mesi dall’operazione Last Minute dello scorso 28 dicembre, un altro colpo alla Sacra Corona Unita è stato inferto nelle ultime ore, con l’arresto di Francesco Campana, attuale capo dell’organizzazione.

Il 38enne, diventato la “primula rossa” della mafia brindisina dopo Giuseppe Rogoli e Salvatore Buccarella, è stato arrestato questa mattina ad Oria, comune di 15mila abitanti in provincia di Brindisi.

Campana, latitante dal 2009, deve scontare una condanna a 9 anni di carcere per associazione mafiosa.

Si legge su Il Tempo:

Ad individuare l’abitazione in cui dormiva sono stati gli agenti della Squadra mobile della questura al culmine di indagini avviate un paio di anni fa e che hanno accertato che Campana non si era mai allontanato dalla zona di influenza della Sacra corona unita. Campana, a quando si è appreso, si spostava comunque in continuazione per evitare di essere individuato e numerosi sarebbero stati gli episodi in cui polizia e carabinieri sono stati a un passo per intercettarlo.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Mafia

Tutto su Mafia →