Sempre più probabile Brunetta candidato sindaco a Venezia (e non vuole lasciare il ministero)

Renato Brunetta negli anni e soprattutto negli ultimi mesi non ha mai nascosto la sua ambizione di diventare sindaco di Venezia. Ora la candidatura per le comunali del 2011 è sempre più probabile: un documento firmato all’unanimità dal direttivo comunale del Pdl cittadino lo sostiene apertamente.Lo stesso Brunetta conferma la sua aspirazione e aggiunge che


Renato Brunetta negli anni e soprattutto negli ultimi mesi non ha mai nascosto la sua ambizione di diventare sindaco di Venezia. Ora la candidatura per le comunali del 2011 è sempre più probabile: un documento firmato all’unanimità dal direttivo comunale del Pdl cittadino lo sostiene apertamente.

Lo stesso Brunetta conferma la sua aspirazione e aggiunge che non lascerebbe la carica di ministro (bissando un’esperienza già fatta da Bassolino, sindaco di Napoli e allo stesso tempo Ministro del Lavoro)

Io sono interessato a fare il sindaco e ho dato la mia disponibilità a fare le due cose insieme: sindaco ministro o ministro sindaco… non sarei nè il primo nè l’ultimo. Però la valutazione finale deve essere politica. L’ultima parola spetta al Pdl veneziano (che si è già espresso per lui, ndr) e alla maggioranza che governa il Paese, perché Venezia è una città simbolo dell’Italia. Pertanto è una decisione che va presa con grande ponderatezza

Ovviamente è ancora presto per l’ufficializzazione che comunque resta molto probabile. Brunetta avrebbe già chiesto il via libera da Berlusconi chiedendo in cambio un sottosegretario che lo sostituisca quando occupato nelle faccende veneziane. Al di là dell’opportunità del doppio incarico la candidatura è sicuramente autorevole e Venezia potrebbe avere un sindaco di centrodestra dopo tantissimi anni di guida di centrosinistra (il cui operato è criticatissimo da Brunetta) anche perchè il ministro della Pubblica Amministrazione è tra i più popolari dell’esecutivo Berlusconi.