Catania, omicidio badante Lucia Cosentino: arrestato Antonino Portale, ex fidanzato

Lucia Cosentino venne uccisa nella notte tra il 15 e il 16 gennaio scorsi nella casa in cui lavorava come badante, in zona lungomare Ognina, a Catania. La donna, di 51 anni, venne colpita alla testa con un corpo contundente. Fu trovata con il cranio fracassato e un cuscino schiacciato sul volto, come se fosse

di remar

Lucia Cosentino venne uccisa nella notte tra il 15 e il 16 gennaio scorsi nella casa in cui lavorava come badante, in zona lungomare Ognina, a Catania. La donna, di 51 anni, venne colpita alla testa con un corpo contundente. Fu trovata con il cranio fracassato e un cuscino schiacciato sul volto, come se fosse stata soffocata. Nessun segno di effrazione sulla porta dell’appartamento da cui l’assassino era entrato e uscito.

Oggi gli agenti della squadra mobile della Questura hanno arrestato con l’accusa di omicidio e stalking l’ex fidanzato della badante, Antonino Portale, 52 anni. Secondo i rilievi della Scientifica ci sarebbe il Dna del presunto omicida nell’abitazione in cui si è consumato il delitto e tracce ematiche della vittima su un capo di abbigliamento dell’indagato.

Per gli investigatori la donna sarebbe stata uccisa perché voleva interrompere una relazione diventata un tormento. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di Portale è stata emessa dal Gip di Catania su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Via | Catania Oggi