Melbourne: in causa per l’affidamento dei figli, ne uccise una gettandola da un ponte. Carcere a vita per Arthur Freeman

E’ stato condannato oggi dalla Corte suprema di Melbourne il 37enne Arthur Freeman, giudicato colpevole dell’omicidio della figlia di 4 anni, gettata dal West Gate Bridge di Melbourne per fare un torto alla ex moglie, con la quale era in causa per l’affidamento dei figli.E’ accaduto il 29 gennaio 2009, ne avevamo già parlato: Freeman


E’ stato condannato oggi dalla Corte suprema di Melbourne il 37enne Arthur Freeman, giudicato colpevole dell’omicidio della figlia di 4 anni, gettata dal West Gate Bridge di Melbourne per fare un torto alla ex moglie, con la quale era in causa per l’affidamento dei figli.

E’ accaduto il 29 gennaio 2009, ne avevamo già parlato: Freeman sarebbe dovuto comparire poche ore dopo per un’udienza preliminare. Lui, dopo aver caricato in auto i tre figli, di 4, 6 e 8 anni, ha fermato il suo Suv sul West Gate Bridge e, durante l’ora di punta, ha lanciato di sotto la figlia di 4 anni.

La bimba, dopo un volo di 58 metri e l’impatto con l’acqua del fiume Yarra, è stata recuperata dalla polizia fluviale, ma è morta poco dopo all’ospedale pediatrico della città.

Oggi il giudice Paul Coghlan della Corte Suprema di Melbourne ha condannato Arthur Phillip Freeman all’ergastolo. Dovrà scontare almeno 32 anni prima di poter avanzare richiesta per libertà vigilata.

Via | Herald Sun

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →