Annamaria Franzoni: mercoledì la sentenza della Corte di Cassazione sul delitto di Cogne

Mercoledì l’atto finale: la Cassazione metterà la parola fine alla vicenda giudiziaria che più ha appassionato gli italiani negli ultimi anni, il caso Annamaria Franzoni. Mai come in questo caso l’Italia si è divisa tra innocentisti e colpevolisti, mai come in questo caso l’attenzione mediatica e popolare era arrivata a livelli tanto morbosi. Dai biglietti

Mercoledì l’atto finale: la Cassazione metterà la parola fine alla vicenda giudiziaria che più ha appassionato gli italiani negli ultimi anni, il caso Annamaria Franzoni. Mai come in questo caso l’Italia si è divisa tra innocentisti e colpevolisti, mai come in questo caso l’attenzione mediatica e popolare era arrivata a livelli tanto morbosi. Dai biglietti per prenotare un posto in prima fila al processo, ai comitati sorti per Annamaria Franzoni – che verranno seguiti nel giro di poco tempo da quelli su Azouz Marzouk, con tanto di fan club – fino a serate su serate di approfondimento televisivo per parlare del nulla.

Ho paura che ricominci l’assedio dei giornalisti, sono già arrivati in diversi a bussare alla mia porta. Non dico nulla, non rispondo alle loro domande, ma loro hanno già le risposte pronte

Ora: che la Franzoni si lamenti di qualcosa che lei stessa ha alimentato con varie – eufemismo, credo abbiano tutti perso il conto – apparizioni televisive, è quantomeno singolare. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi: Annamaria Franzoni, se la Cassazione non smentirà la sentenza della Corte d’Appello, rischia la conferma della condanna a sedici anni di reclusione.

Foto: Luca Gambi, Flickr

I Video di Blogo

Ultime notizie su Delitto di Cogne

Tutto su Delitto di Cogne →