Il pugno duro del governo: Maroni rimuove 3 sindaci per la mancata gestione dei rifiuti

Il Ministro degli Interni Roberto Maroni ha deciso la rimozione dei sindaci dei comuni di Castel Volturno, Maddaloni e Casal di Principe (tutti in provincia di Caserta) per la gestione insufficiente dei rifiuti (e per il collegato pericolo per gli abitanti delle zone interessate).La decisione è diretta conseguenza del vaglio delle richieste di scioglimento presentate


Il Ministro degli Interni Roberto Maroni ha deciso la rimozione dei sindaci dei comuni di Castel Volturno, Maddaloni e Casal di Principe (tutti in provincia di Caserta) per la gestione insufficiente dei rifiuti (e per il collegato pericolo per gli abitanti delle zone interessate).

La decisione è diretta conseguenza del vaglio delle richieste di scioglimento presentate dal commissario straordinario per la gestione dei rifiuti, Guido Bertolaso, che riguardavano inizialmente 9 comuni (tutti a rischio rimozione del sindaco nelle prossime settimane).

E’ la prima volta che viene attuata la norma che sanziona i comuni inadempienti nella raccolta e rimozione dei rifiuti, entrata in vigore in piena emergenza. Ed è un atto che conferma il pugno duro del Governo in merito alla questione dei rifiuti in Campania che d’altronde ha prodotto risultati e ha portato un’ampia popolarità all’esecutivo tra i cittadini campani. Bisogna segnalare tra l’altro che questa decisione (così come l’iniziale scelta di Bertolaso) non fa distinzioni di colore delle amministrazioni, evidenziando che dove ci sono cattive amministrazioni bisogna intervenire assolutamente.

Ovviamente i sindaci coinvolti sono sul piede di guerra e minacciano ricorsi al Tar . E’ importante segnalare tra l’altro che questi 3 comuni coinvolti più volte sono stati sciolti per infiltrazioni camorristiche negli anni precedenti; evidentemente non si può parlare proprio di un caso.

In ogni caso l’efficienza e la serietà dimostrati dal duo Bertolaso-Maroni sono sicuramente ammirevoli anche se sono solo il primo passo per fare pulizia di amministrazioni spesso corrotte o semplicemente inadatte a gestire situazioni che comportano evidenti danni e problemi per la popolazione