Reggio Calabria: 11 arresti per usura e riciclaggio nell’operazione Easy

Undici persone sono state arrestate stamattina a Reggio Calabria dalla Guardia di Finanza su disposizione della procura di Palmi. Associazione per delinquere finalizzata alla truffa, riciclaggio, bancarotta fraudolenta, usura ed esercizio abusivo di attività finanziaria le accuse. Tra i nomi degli arrestati figurerebbe anche quello del genero di un presunto boss della ‘ndrangheta di Gioia

di remar


Undici persone sono state arrestate stamattina a Reggio Calabria dalla Guardia di Finanza su disposizione della procura di Palmi. Associazione per delinquere finalizzata alla truffa, riciclaggio, bancarotta fraudolenta, usura ed esercizio abusivo di attività finanziaria le accuse. Tra i nomi degli arrestati figurerebbe anche quello del genero di un presunto boss della ‘ndrangheta di Gioia Tauro.

Per raggiungere i suoi obiettivi, sono svaniti nel nulla quasi tre milioni di euro, l’organizzazione oggi sgominata ha curato ogni particolare, dalla costituzione di false imprese presso la camera di commercio, all’acquisizione di partite IVA, dal contratto per le linee telefoniche e per l’immancabile fax, all’apertura, con somme esigue, di conti correnti bancari presso primari istituti.

Alle 10:30 presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria saranno resi noti tutti i paritcolari dell’operazione, denominata Easy.

Via | Mediterraneo on line

I Video di Blogo