Milano: omicidio Ettore Vitiello, titolare Agenzia lavoro, al Corvetto. Arrestato Alessandro Cozzi

Il presunto autore dell’omicidio di Ettore Vitiello, ucciso ieri sera a Milano, è stato arrestato nella notte dalla polizia. In manette è finito Alessandro Cozzi, 53 anni, dalle prime informazioni giornalista ed ex conduttore tv per una trasmissione di Rai Educational (“Diari di famiglia”). Vitiello, 58 anni, è stato accoltellato 21 volte nella sede dell’Agenzia


Il presunto autore dell’omicidio di Ettore Vitiello, ucciso ieri sera a Milano, è stato arrestato nella notte dalla polizia. In manette è finito Alessandro Cozzi, 53 anni, dalle prime informazioni giornalista ed ex conduttore tv per una trasmissione di Rai Educational (“Diari di famiglia”). Vitiello, 58 anni, è stato accoltellato 21 volte nella sede dell’Agenzia di formazione e lavoro di via Antonelli, zona Corvetto, di cui era titolare. Scrive Repubblica Milano:

All’origine della lite finita in tragedia ci sarebbe un debito di 17mila euro che Cozzi aveva con la vittima. Nel primo interrogatorio, l’assassino ha detto agli inquirenti di essersi d difeso da un’aggressione.Ha raccontato che il coltello era nelle mani di Vitiello e che è stato lui a minacciarlo.

Il Pm Maurizio Ascione ha emesso per Cozzi un decreto di fermo.

Gli investigatori sono arrivati al presunto omicida attraverso le testimonianze dei vicini dell’ufficio di Vitiello che avevano visto un uomo fuggire con un coltello in mano. Cozzi è stato arrestato a casa sua nel corso della notte. Dopo un primo tentativo di difendersi ha confessato tutto. Non è stata trovata l’arma che il presunto assassino sostiene di aver gettato nel Lambro.

Via | Cronaca Milano
Foto | Flickr