Napoli: baby gang chiede il pizzo sulle giostrine di piazza Cavour

“Se vuoi giocare o restare qui, ci devi dare due euro, anzi cinque…, altrimenti è meglio che te ne vai“. Una vera e propria richiesta di pizzo quella fatta da una gang di minorenni alle famiglie che accompagnano i bambini nei giardinetti di piazza Cavour a Napoli, nel rione Sanità, dove sono installate alcune giostrine


Se vuoi giocare o restare qui, ci devi dare due euro, anzi cinque…, altrimenti è meglio che te ne vai“. Una vera e propria richiesta di pizzo quella fatta da una gang di minorenni alle famiglie che accompagnano i bambini nei giardinetti di piazza Cavour a Napoli, nel rione Sanità, dove sono installate alcune giostrine libere.

La baby gang, riferisce oggi Il Mattino, agirebbe ormai da tempo e a nulla sono servite le denunce e le richieste d’aiuto da parte delle vittime.

Si tratta di un gruppo di quattro o cinque ragazzini di 15-17 anni, che chiedono da 1 a 5 euro per far utilizzare scivoli ed altalene ai frequentatori dell’area.

Si fanno vivi in gruppo e in sella a dei motorini, ostentano l’appartenenza a famiglie criminali e hanno l’aria di chi sa che resta impunito.


E in effetti, allo stato attuale, questi baby delinquenti non sono ancora stati fermati, nonostante l’orario in cui si fanno vivi sia sempre lo stesso: nei giorni feriali dalle 15 alle 17 circa.

Questo il commento di Salvatore Brandi, presidente dell’associazione “& Napoli“, che dal 2006 si batte per la riqualificazione dei giardini di piazza Cavour:

Usurpano il nome dei ragazzi del Rione Sanità. Noi stessi abbiamo salvato dalla strada tanti minori del rione, impegnandoli nella pulizia dell’area. Questi che terrorizzano mamme con bambini sono soltanto dei “cani sciolti” che, il più delle volte, provengono da altri quartieri.

Via | Il Mattino