Omicidio Mario Gaspani a Boltiere. Le indagini

Proseguono le indagini sull’omicidio di Mario Gaspani, 57 anni, ucciso con 10 coltellate nella notte a cavallo tra venerdì e sabato scorsi nel garage della sua villetta di Boltiere (Bergamo). Dopo l’omicidio – hanno ricostruito i carabinieri – il cadavere dell’uomo è stato caricato in un’auto per poi essere abbandonato in un fosso all’interno di


Proseguono le indagini sull’omicidio di Mario Gaspani, 57 anni, ucciso con 10 coltellate nella notte a cavallo tra venerdì e sabato scorsi nel garage della sua villetta di Boltiere (Bergamo).

Dopo l’omicidio – hanno ricostruito i carabinieri – il cadavere dell’uomo è stato caricato in un’auto per poi essere abbandonato in un fosso all’interno di un campo di aeromodellismo alla periferia di Osio Sopra. Lì il corpo è stato rinvenuto da due passanti sabato mattina.

Perché il cadavere dell’uomo non sia stato lasciato nel garage e sia invece stato trasportato fino al campo è una delle domande cui gli investigatori dovranno cercare di rispondere.

L’arma del delitto è un coltello da cucina. I carabinieri la stanno cercando dentro e fuori la villetta, con l’ausilio di un metal detector. Gaspani era un rivenditore di auto. A dicembre aveva subito un’aggressione, forse un avvertimento. Scrive L’Eco Di Bergamo:

Un delitto maturato molto probabilmente nel settore della mediazione e del commercio di automobili, dove la vittima lavorava, e che odora di spedizione punitiva per lavare l’onta di uno sgarro, di promesse non mantenute o debiti non saldati. 

È questa la pista privilegiata dai carabinieri del reparto operativo di Bergamo e del nucleo investigativo di Treviglio che indagano coordinati dal pm Franco Bettini. A indirizzare gli investigatori ci sono i trascorsi penali della vittima l’aggressione che Gaspani aveva subito a dicembre. 

Gli inquirenti non escludono comunque altre strade, prima fra tutte quella passionale, che tra l’altro si coniugherebbe da manuale con il tipo di arma usato e il numero di coltellate inflitte.

Via| Bergamo News