Falso assenteismo, il medico Maria Colavita arrestata

Una cosa è chiara: se vuoi fingere una malattia per assentarti dal lavoro, perlomeno non partecipare a trasmissioni televisive. Ed è proprio quello che è succeso al medico urologo Maria Colavita dal primo di giugno del 2007 al 2 di aprile di quest’anno. Quasi un anno di falso assenteismo dal lavoro, pagato, in cui ha

di fabio

Una cosa è chiara: se vuoi fingere una malattia per assentarti dal lavoro, perlomeno non partecipare a trasmissioni televisive. Ed è proprio quello che è succeso al medico urologo Maria Colavita dal primo di giugno del 2007 al 2 di aprile di quest’anno. Quasi un anno di falso assenteismo dal lavoro, pagato, in cui ha avuto tutto il tempo di visitare privatamente i pazienti nel suo studio di Milano e partecipare alla trasmissione “I soliti ignoti”.

Dev’essersi appellata un po’ troppo alla fortuna la Dott.ssa Colavita, che è stata avvistata dai suoi colleghi a partecipare alla trasmissione di Rai Uno e quindi segnalata, poi smascherata, da “Striscia la notizia”. Qui sopra il video della puntata di “Striscia” dedicatole. La donna, attualmente agli arresti domiciliari, ha periodicamente presentato falsi certificati medici ravvisate dal giudice come una “sequela impressionante di falsità materiali ed ideologiche”. Una falsa frattura vertebrale, neanche diagnosticata, procurata dopo una caduta dalle scale all’ospedale di Rivoli (TO) sarebbe stata la giustificazione per circa un anno di assenza dal posto di lavoro.

Il reato ascrittole è quello di falso materiale e ideologico, truffa a carico di enti pubblici e induzione in errore di un pubblico ufficiale. Ma poi avrà vinto al telequiz di RaiUno?

Via | LaStampa