Guardavalle, omicidio: ucciso boscaiolo Agostino Gerace a Elce della Vecchia

Sarebbe stato ucciso con un oggetto contundente Agostino Gerace, boscaiolo di 33 anni, incensurato, il cui corpo è stato rinvenuto ieri in località Elce della Vecchia, frazione montana di Guardavalle (Catanzaro). L’uomo è stato trovato con la testa fracassata. L’omicidio sarebbe avvenuto durante un litigio. Da TeleReggio: Da diverso tempo nella zona del soveratese è


Sarebbe stato ucciso con un oggetto contundente Agostino Gerace, boscaiolo di 33 anni, incensurato, il cui corpo è stato rinvenuto ieri in località Elce della Vecchia, frazione montana di Guardavalle (Catanzaro). L’uomo è stato trovato con la testa fracassata. L’omicidio sarebbe avvenuto durante un litigio. Da TeleReggio:

Da diverso tempo nella zona del soveratese è in atto un cruento scontro tra le cosche della ‘ndrangheta chiamata ‘faida dei boschi‘ che in pochi anni ha provocato decine di morti. I carabinieri hanno però escluso che l’omicidio di Gerace sia riconducibile alla faida considerato che non sono state utilizzate armi da fuoco ed anche perché l’uomo non aveva precedenti penali.

I contrasti tra le ‘ndrine della fascia jonica al confine tra Catanzaro e Reggio Calabria e la zona delle Serre vibonesi negli ultimi due anni hanno provocato venti morti ammazzati. Una faida che si è riacutizzata dopo l’omicidio del presunto boss di Serra san Bruno (Catanzaro) a settembre 2009. Un fratello di Gerace, scrive il Quotidiano della Calabria, nel 1988 rimase vittima di un agguato mentre il padre venne ferito.

I carabinieri stanno ascoltando conoscenti, amici e familiari di Gerace per risalire ai suoi ultimi spostamenti e capire se l’uomo di recente avesse litigato con qualcuno. Sul corpo del giovane è stata disposta l’autopsia. Gerace sarebbe stato colpito più volte alla testa e al volto con un bastone o una pietra, ma sarà l’esame autoptico a fare chiarezza.

Via | Il Quotidiano della Calabria