Vittorio Feltri replica a Gianfranco Fini, meglio il valium del vino rosso

Nei giorni scorsi come spiegato da Christian De Mattia, il Presidente della Camera Gianfranco Fini, venendo meno all’aplomb che lo ha contraddistinto negli ultimi mesi, ha inviato al direttore del Giornale, Vittorio Feltri, un flacone di valium.Un presente che sarebbe stato gradito dal giornalista che intervistato dal Corriere della Sera ha invitato l’esponente politico a



Nei giorni scorsi come spiegato da Christian De Mattia, il Presidente della Camera Gianfranco Fini, venendo meno all’aplomb che lo ha contraddistinto negli ultimi mesi, ha inviato al direttore del Giornale, Vittorio Feltri, un flacone di valium.

Un presente che sarebbe stato gradito dal giornalista che intervistato dal Corriere della Sera ha invitato l’esponente politico a limitare il consumo del vino rosso.

“Però – ha dichiarato Vittorio Feltri – ho una raccomandazione per il Presidente della Camera: ci vada piano con il lambrusco, il rosso fa bene ma non bisogna esagerare. E lui ultimamente ha fatto parecchio uso di “rosso”, e non gli ha fatto bene…”

Perché bere, specie dopo le recenti restrizioni secondo le quali al volante per evitare di essere pesantemente multati bisogna accostarsi da sobri, fa male?

Ma poi siamo proprio sicuri che Gianfranco Fini si sia spostato realmente verso sinistra? Se così fosse bisognerebbe ridefinire una serie di parametri. La presenza, ad esempio, di Antonio Di Pietro all’opposizione fa di lui un erede di Fausto Bertinotti?