Satira: non spariamo “castate”

Qualche giorno fa Alfano firmava il carcere duro per il boss Fidanzati, ma intanto il Paese si curava di altro. E si chiedeva attonito: fino a che punto il Cav deciderà di mostrare i segni dell’odio in volto senza cancellarli con la chirurgia plastica?. 41bis-turiFazio ha giurato da ministro della Salute. Topo Gigio nominato sottosegretario.

di ulisse

Qualche giorno fa Alfano firmava il carcere duro per il boss Fidanzati, ma intanto il Paese si curava di altro. E si chiedeva attonito: fino a che punto il Cav deciderà di mostrare i segni dell’odio in volto senza cancellarli con la chirurgia plastica?. 41bis-turi

Fazio ha giurato da ministro della Salute. Topo Gigio nominato sottosegretario. Brunetta: “Bene, adesso non sono più io il piccoletto del governo“. B-asso nella manica

Nel dibattito di queste ore, tutti i giornali hanno collegato il fattaccio di Piazza Duomo alla bomba anarchica della Bocconi. Il clima pesante ci sarà pure, ma quanto contribuiscono parole e sillogismi strampalati ad aggravarlo? Il bipolarismo (dina)mite

Putin ha visto il video dell’aggressione e si è detto disgustato. Certo, fosse capitato a lui in Russia, il Tartaglia di turno avrebbe fatto una fine diversa. Protetto dal linciaggio? Garantito in carcere da un paio di avvocati? Macché…sarebbe stata tutta un’altra musica. Be bop a gulag