Bari: due colpi in pochi giorni, in manette due baby rapinatori

Due rapine a mano armata ed una tentata rapina: queste le accuse contestate a due minorenni di Bari, un ragazzino di 15 anni e uno di 16, arrestati oggi dai carabinieri. I due sono stati incastrati grazie alle riprese delle telecamere di sicurezza installate nei luoghi rapinati. Il primo colpo risale all’11 febbraio scorso, quando


Due rapine a mano armata ed una tentata rapina: queste le accuse contestate a due minorenni di Bari, un ragazzino di 15 anni e uno di 16, arrestati oggi dai carabinieri.

I due sono stati incastrati grazie alle riprese delle telecamere di sicurezza installate nei luoghi rapinati.

Il primo colpo risale all’11 febbraio scorso, quando i due minorenni, armati di pistola e coi volti parzialmente coperti, hanno rapinato un supermercato di via Cilea, riuscendo ad impossessarsi di 400 euro.

La seconda rapina, cinque giorni dopo, in un distributore di carburante in viale Europa. Bottino: 600 euro. A quello stesso giorno risale anche il tentativo di rapina ai danni di un’agenzia di scommesse.

A casa dei due minorenni gli inquirenti hanno trovato gli abiti indossati nel corso delle rapine e chiaramente visibili nei filmati delle telecamere di sicurezza.

Si tratta, rivelano gli agenti, di un giubbotto scuro con alcuni stemmi bianchi sulla manica, un paio di jeans chiari, scarpe da ginnastica, pantaloni da tuta blu, e un bomber con bande bianche sulle spalle.

Via | La Gazzetta Del Mezzogiorno