Uk, Raoul Thomas Moat: carcere a vita per i due scagnozzi dell’assassino

Raoul Thomas Moat, il buttafuori inglese 37enne rimasto in fuga per 7 giorni, dal 3 al 10 luglio 2010, dopo aver ferito l’ex fidanzata ed ucciso il nuovo compagno di quest’ultima, non aveva agito da solo. Ad aiutarlo a mettere in atto il suo piano c’erano Karl Ness e Qhuram Awan, li vedete in foto,


Raoul Thomas Moat, il buttafuori inglese 37enne rimasto in fuga per 7 giorni, dal 3 al 10 luglio 2010, dopo aver ferito l’ex fidanzata ed ucciso il nuovo compagno di quest’ultima, non aveva agito da solo.

Ad aiutarlo a mettere in atto il suo piano c’erano Karl Ness e Qhuram Awan, li vedete in foto, condannati ieri dal Tribunale di Newcastle.

I due amici di Moat, stando a quanto si è appreso durante il processo, avrebbero seguito il 37enne in tutti i suoi spostamenti, dal ferimento dell’ex fidanzata Samantha Stobbart all’omicidio del suo nuovo compagno, Chris Brown, fino al tentato omicidio dell’agente di polizia David Rathband.

Entrambi sono stati condannati al carcere a vita: Ness per omicidio, possesso di armi da fuoco, tentato omicidio e rapina, Awan soltanto per il tentato omicidio di Rathband e per cospirazione (avevano in programma di uccidere molti agenti di polizia).

Karl Ness, 26 anni, dovrà scontare almeno 40 anni in carcere prima di poter avanzare richiesta per la libertà vigilata, mentre il 23enne Awan ne dovrà scontare almeno 20.

Via | Police Professional e The Indipendent

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →