No al Ponte sullo Stretto: anche i viola del No B Day il 19 dicembre a Villa San Giovanni

Dopo la grande manifestazione del 5 dicembre, la mobilitazione del popolo viola continua. Prossima tappa, la manifestazione contro la costruzione del Ponte di Messina convocata dal Comitato “No Ponte” per il prossimo 19 dicembre a Villa San Giovanni (Rc). L’annuncio, naturalmente lanciato dal sito internet Noberlusconiday.org, sembra voler dimostrare che l’evento del 5 dicembre, la

Dopo la grande manifestazione del 5 dicembre, la mobilitazione del popolo viola continua. Prossima tappa, la manifestazione contro la costruzione del Ponte di Messina convocata dal Comitato “No Ponte” per il prossimo 19 dicembre a Villa San Giovanni (Rc). L’annuncio, naturalmente lanciato dal sito internet Noberlusconiday.org, sembra voler dimostrare che l’evento del 5 dicembre, la manifestazione di piazza, non era solo un momento isolato di protesta, ma l’albore di un nuovo movimento che cerca di sopperire alla scarsissima incidenza del Partito democratico e allo smarrimento di una Sinistra che ancora barcolla tra le macerie delle cannonate elettorali subite.

Un impegno confermato anche dalla proposta di stesura di un Manifesto del Popolo Viola (certo, il titolo sembra un mix tra un film sulle droghe sintetiche degli anni ’70 e una pubblicità degli alieni) incentrato sulla possibilità per ogni cittadino di avere un Paese migliore: uno Stato di diritto ed una società delle libertà e dei diritti, come indica la nostra Costituzione.

Vogliamo un Paese che contribuisca ad un ordinamento internazionale pacifico e giusto sul terreno della democrazia, del progresso sociale e di una nuova etica politica. I valori da porre al centro sono la dignità delle persone, il rispetto dell’ambiente, il riconoscimento del lavoro, la legalità, il senso critico dei saperi, della conoscenza, dell’informazione e della Rete: per un Paese moderno, vivo, dinamico, finalmente libero dal modello regressivo del berlusconismo. Finalmente qualcosa di sinistra…