Cuneo: un fermo per l’omicidio di Fatima Mostayd. Si tratta del 24enne Abdelilah Mabrak, collega della vittima

Dopo circa un mese di indagini, gli agenti di Cuneo sono riusciti a rintracciare il presunto assassino di Fatima Mostayd, la 19enne uccisa con sedici coltellate il 7 febbraio scorso nella sua casa di Dronero. Ad ucciderla, secondo gli inquirenti, sarebbe stato un suo connazionale, Abdelilah Mabrak, un ragazzo di 24 anni collega di lavoro


Dopo circa un mese di indagini, gli agenti di Cuneo sono riusciti a rintracciare il presunto assassino di Fatima Mostayd, la 19enne uccisa con sedici coltellate il 7 febbraio scorso nella sua casa di Dronero.

Ad ucciderla, secondo gli inquirenti, sarebbe stato un suo connazionale, Abdelilah Mabrak, un ragazzo di 24 anni collega di lavoro della vittima.

Il giovane, membro della famiglia che diede ospitalità a Fatima e al fratello quando si trasferirono a Dronero da Marsala, è finito in manette con l’accusa di omicidio volontario.

Maggiori dettagli sull’arresto e sull’indagine che ha portato all’identificazione del giovane saranno resi noti nel corso delle prossime ore.

Via | TargatoCn