Marsala, omicidio: ucciso Aldo Azzaro, fermato Giuseppe La Grutta. Pista passionale

Un delitto passionale. È questa la pista battuta dagli investigatori per venire a capo dell’omicidio consumatosi la scorsa notte a Marsala nel Trapanese. Aldo Azzaro, 32 anni – dalle prime informazioni con precedenti per reati contro il patrimonio e droga – è stato ucciso con alcuni colpi di pistola alla testa e all’addome sotto la


Un delitto passionale. È questa la pista battuta dagli investigatori per venire a capo dell’omicidio consumatosi la scorsa notte a Marsala nel Trapanese. Aldo Azzaro, 32 anni – dalle prime informazioni con precedenti per reati contro il patrimonio e droga – è stato ucciso con alcuni colpi di pistola alla testa e all’addome sotto la sua abitazione, in contrada Cozzaro.

Secondo la ricostruzione degli investigatori intorno alle 23:30 di ieri qualcuno ha suonato al citofono di casa di Azzaro chiedendogli di scendere, per parlare. Una trappola. Appena il giovane è giunto in strada è stato freddato.

I carabinieri – scrive Marsala.it – hanno già fermato due persone: Giuseppe La Grutta, 30 anni, anche lui di Marsala, e un suo cugino, omonimo. Il primo sarebbe l’ex fidanzato della ragazza che attualmente aveva una relazione con Azzaro.

Via | Giornale di Sicilia
Foto | Flickr