Gianfranco Miccichè: “Gaspare Spatuzza è stato pagato dai magistrati”

Di Gaspare Spatuzza si è parlato molto negli ultimi giorni. Sia a destra che a sinistra. Ognuno ha cercato di sfruttare a proprio modo le dichiarazioni di un pentito il cui racconto, semmai fosse confermato, è talmente lontano nel tempo da risultare astratto.Tanto quanto le accuse che ha espresso il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio



Di Gaspare Spatuzza si è parlato molto negli ultimi giorni. Sia a destra che a sinistra. Ognuno ha cercato di sfruttare a proprio modo le dichiarazioni di un pentito il cui racconto, semmai fosse confermato, è talmente lontano nel tempo da risultare astratto.

Tanto quanto le accuse che ha espresso il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianfranco Miccichè. Secondo l’esponente politico Gaspare Spatuzza sarebbe stato pagato dagli stessi magistrati per rilasciare le dichiarazioni che tanto fanno discutere.

“Non penso – ha dichiarato Gianfranco Miccichè – che la mafia voglia far cadere il governo. Però non mi sento di escludere che Spatuzza voglia rifarsi un’immagine, non più killer, bensì salvatore della patria. E non escludo che sia pagato, magari da magistrati, o da terzi”.

E poi non si dica che i magistrati sono contro Silvio Berlusconi a prescindere dai fatti. Le dichiarazioni di Miccichè certo non aiutano a creare tra chi detiene il potere amministrativo e quello giuridico un’auspicabile distensione tanto pericolosamente positiva da essere, al momento, auspicata solo dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.