Salma Mike Bongiorno: in manette due persone per tentata estorsione. Non sono collegate col sequestro

Le indagini sul furto della salma di Mike Bongiorno, trafugata il 24 gennaio scorso dal cimitero di Dagnente, in provincia di Novara, sembravano essere arrivate ad una svolta quando, la notte scorsa, due persone sono state arrestate con l’accusa di tentata estorsione. Dopo un controllo, però, si è scoperto che i due italiani fermati non


Le indagini sul furto della salma di Mike Bongiorno, trafugata il 24 gennaio scorso dal cimitero di Dagnente, in provincia di Novara, sembravano essere arrivate ad una svolta quando, la notte scorsa, due persone sono state arrestate con l’accusa di tentata estorsione.

Dopo un controllo, però, si è scoperto che i due italiani fermati non hanno nulla a che fare con il trafugamento della salma del conduttore.

Si tratta di due sciacalli che hanno tentato di approfittare della situazione chiedendodo alla famiglia del conduttore alcuni migliaia di euro.

I veri trafugatori, rivelano gli inquirenti che si stanno occupando del caso, non si sarebbero mai fatti vivi.

Via | Ok Novara

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →