Sarah Scazzi: l’udienza del Riesame per Carmine Misseri e Cosimo Cosma si terrà l’8 marzo

Si terrà il prossimo 8 marzo l’udienza, davanti al Tribunale del Riesame di Taranto, sui ricorsi presentati dagli avvocati difensori di Carmine Misseri, fratello di Michele, e del nipote Cosimo Cosma, arrestati mercoledì con l’accusa di concorso in soppressione di cadavere nell’ambito dell’inchiesta sull’omicidio della 15enne Sarah Scazzi, uccisa ad Avetrana il 26 agosto dello


Si terrà il prossimo 8 marzo l’udienza, davanti al Tribunale del Riesame di Taranto, sui ricorsi presentati dagli avvocati difensori di Carmine Misseri, fratello di Michele, e del nipote Cosimo Cosma, arrestati mercoledì con l’accusa di concorso in soppressione di cadavere nell’ambito dell’inchiesta sull’omicidio della 15enne Sarah Scazzi, uccisa ad Avetrana il 26 agosto dello scorso anno.

I due avvocati, Lorenzo Bullo per Carmine Misseri e Raffaele Missere per Cosimo Cosma, sostengono che l’ordinanza del gip Martino Rosati sia “una misura eccessiva a tutela delle residue esigenze probatorie” e per questo anno deciso di fare ricorso.

E mentre le indagini proseguono senza sosta – con particolare attenzione al ruolo di Cosima Serrano, moglie di Michele Misseri – la Gazzetta Del Mezzogiorno ha pubblicato la trascrizione di una conversazione intercettata lo scorso 17 novembre tra Carmine Misseri e la moglie Lucia.

I due, in queste poche frasi, discutono del delitto di Sarah e si confidano i rispettivi sospetti nei confronti dei membri della famiglia Misseri.

LUCIA: Comunque pure che esce innocente, se è veramente innocente che vita deve fare quella adesso?
CARMINE: Tu dici che quella è innocente… tu dici che Michele ha ucciso? (è scannatu)
LUCIA: Chissà
CARMINE: Michele l’ha uccisa secondo te… tiene i torti perché ha partecipato, ma tu secondo te Michele l’ha uccisa? Michele ha fatto tutto?
LUCIA: Carmè ma loro sanno chi cazzo è stato…
CARMINE: Io per me no…
LUCIA: ..però…se…
CARMINE: …per me hanno partecipato tutti e due…
LUCIA: Ma che fine deve fare la Sabrina adesso? Dall’Avetrana se ne deve andare…
CARMINE: Per forza… se ne deve andare dall’Avetrana…mah
LUCIA: Quella è proprio spacciata netta, netta…Cosima…troppi non lo so, non ricordo…non lo so non ricordo…
CARMINE: Non hai sentito… «Cosima mi sembra che sa più di quanto…».
LUCIA: Chissà se non è stata proprio lei Carmè…
CARMINE: Eh, lei no, lei no, là non lo tengo il coso…però su Sabrina sì…non ha sentito quello «aveva paura di Sabrina…».
LUCIA: Quello dicono…
CARMINE: E vai, e vai ancora? Mah!…
LUCIA: Comunque fatto sta che quella bambina sta sotto terra…a me mi pare che pure Emma sa…
CARMINE: Pure la madre…quando diceva indagate sui miei famigliari… io allora se ero io allora avrei detto: «Beh, inizia a parlare e vediamo cosa sai…eh compagno…».

Via | La Gazzetta Del Mezzogiorno

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →