Beirut, nuovo incendio tra le macerie del porto

Le fiamme divampate in un capannone dopo poco più di un mese dalla devastante esplosione.

Proprio vicino all’area dove lo scorso 4 agosto c’è stata una devastante espulsione, nel porto di Beirut, oggi è scoppiato un incendio, in un capannone in cui erano stati riposti dei pneumatici. Si è alzata un’alta colonna di fumo nero che ha ricordato a tutti gli abitanti della zona ancora molto scossi quello che è successo poco più di un mese fa. Sono ovviamente subito arrivati i mezzi di soccorso e i pompieri che cercano di domare le fiamme.

Il direttore del porto Basem Qaysi ha detto che “non ci sono rischi di esplosioni” e ha confermato che le fiamme si sono propagate all’interno di un deposito in cui si trovavano barili di olio industriale, ma l’incendio si è poi allargato anche al vicino deposito di copertoni di ruote.

Intanto su Twitter gli abitanti commentano dicendo che l’aria è irrespirabile e piove cenere come era successo il 4 agosto.

Foto © Twitter